Body Conscious Design

Pubblicato il Giovedì, Settembre 24th, 2009

 

con Jader Tolja

La consapevolezza di come ogni scelta
nell’allestimento degli spazi interni ed esterni
ci cambia a livello fisico e mentale

 

sabato 17 ottobre: gli aspetti fisici

domenica 18 ottobre: gli aspetti mentali

Villa del Cardinale Norma (LT)

 

il seminario

Lo scopo di questo seminario è sia la comprensione di come gli spazi ci cambiano a livello fisico e mentale, sia l’affinamento di tale percezione, in modo da mettere in grado chiunque, indipendentemente dal proprio campo di lavoro, di poter capire come allestire uno spazio amichevole per il corpo e il suo sistema nervoso.
Il seminario del sabato è quindi dedicato alla comprensione dei principi che determinano un ambiente fisico di qualità e permette ad esempio ai partecipanti di “sentire” le risposte corporee alle diverse opzioni di seduta e comprendere le variazioni anatomiche nella pratica del sedersi. A differenza dall’ergonomia tradizionale, che si occupa di aspetti puramente meccanici del corpo e quindi agisce come se ogni parte del corpo potesse essere affrontata separatamente, l’approccio somatico del Body Conscious Design considera come la posizione di ogni parte del corpo influisce su tutte le altre. Una seduta impropria può distruggere gli effetti della miglior pratica corporea e creare un progressivo decadimento fisico, così come sedute che tengono conto dei principi somatici possono migliorare in modo inaspettato la nostra struttura fisica e di conseguenza anche mentale. L’importanza della qualità del nostro modo di sedersi infatti determina una particolare organizzazione corporea che a sua volta determina condizioni mentali diverse. Analogamente la percezione delle diverse scelte di arredamento attiva aree e funzioni cerebrali differenti, che a loro volta sono correlate all’attivazione di condizioni fisiche specifiche, per cui ad esempio, in una chiesa romanica rispetto a una gotica, oppure in un giardino zen rispetto a un giardino all’italiana, non solo cambia il nostro stato di coscienza, ma letteralmente, anche tutto il corpo.
Il seminario della domenica sarà pertanto dedicato agli effetti che lo spazio ha sul nostro sistema nervoso. Comprendere il rapporto tra design e il nostro sistema nervoso prevede la possibilità di ‘leggere’ e valutare gli spazi a un livello diverso. Aiuta in pratica a progettare spazi neuro-sostenibili che, invece di stancare il nostro sistema nervoso e noi stessi attraverso la creazione di conflitti senza senso nella nostra programmazione innata, si fondono naturalmente e funzionalmente con essa. Verranno quindi illustrate e sperimentate le relazioni tra le diverse caratteristiche dello spazio da un lato e diverse zone del cervello dall’altro (ad esempio emisfero destro ed emisfero sinistro, oppure aree corticali ed aree sottocorticali), comprendendo quali sono le diverse caratteristiche spaziali che stimolano funzioni come intelligenza, creatività, centratura, rilassamento, istinto e intuizione.

a chi si rivolge

A tutti coloro che vogliono curare il proprio corpomente o imparare a farlo, a chi desidera conoscere nuove teorie in questi campi, a tutti gli operatori nel campo della salute e delle discipline mediche, naturali, bionaturali e somatiche e a tutti coloro che sono interessati personalmente o professionalmente alle conseguenze delle caratteristiche dello spazio a qualsiasi livello (dal design di un cucchiaio a quello di una città) sul nostro organismo.

programma

9.30 - 10.00 registrazione dei partecipanti
10.00 - 13.30 sessione mattutina
13.30 - 15.00 pausa pranzo
15.00 - 18.30 sessione pomeridiana

costi

Due giornate Euro 190,00
Una giornata Euro 120,00
Convenzioni Hotel pasti e pernottamenti

jader tolja

Medico, psicoterapeuta e trainer di anatomia esperienziale, dopo una tesi di ricerca sulle relazioni tra mente, corpo e spazio, si è interessato soprattutto del ruolo svolto dal tessuto connettivo nell’interfacciare questi aspetti. Per questo motivo ha studiato e si è formato in diverse tecniche avanzate di bodywork e di movimento e ha condotto dei programmi di Master in Anatomia Esperienziale del Tessuto connettivo presso il Centro Studi Pensarecolcorpo, che ha diretto per alcuni anni. Ha iniziato a insegnare le reciproche relazioni tra mente corpo e spazio nel 1984 presso il Pratt Institute for Arts and Design di New York.
Attualmente è professore a contratto presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano e insegna e collabora con altre Università, scuole di design e di architettura del paesaggio in Europa e negli Stati Uniti. Dal 1982 collabora in qualità di consulente con studi di architettura e paesaggio.

pubblicazioni

Tra i libri pubblicati come autore o co-autore:

Dove va la medicina psicosomatica - Milano, 1981
Il cervello destro e i giardini Zen - Milano 1983
Abitare, dal corpo a… - Firenze, 1997
Anita Pittoni - Milano, 1999
Still in motion - Bologna, 2000
Pensare col corpo - Milano, 2000, 2003
Body Conscious Design, in preparazione

come arrivare

IN AUTO:
DA ROMA: S.S. 148 Pontina uscita Cisterna.
DA NAPOLI: Autostrada A1 uscita Frosinone, S.S. 156 Monti Lepini bivio S.S. Appia uscita Latina Scalo
IN TRENO:
Linea Roma-Napoli, fermata Latina.
Servizio navetta, a richiesta.

Per maggiori dettagli scarica il volantino in formato pdf

 

Leggi gli articoli

I benefici di un design consapevole del corpo

Somatica dello spazio

Design, corpo e movimento

 

informazioni

laboratorio di educazione SOMATICA centro benessere
presso resort/hotel villa del cardinale
via dei colli - norma (LT)
tel 0773 648283 fax 0773 404177
www.somatica.it
info@somatica.

 

 

 



Commenti non previsti.